Investing.com – Dopo aver esitato a tornare sopra i 50.000 dollari, alla fine sono stati i venditori a prendere il controllo del Bitcoin ieri sera, spingendolo sotto i 45.000 dollari questo venerdì mattina, in calo di oltre l’11% in 24 ore.

Bitcoin è pronto a registrare la sua peggiore scivolata settimanale in quasi un anno, mentre gli asset di rischio stanno cadendo su tutta la linea.

Rispetto al picco di domenica scorsa sopra i 58.000 dollari, il BTC/USD è ora in calo di oltre il 22%, la sua più grande caduta settimanale in quasi un anno.

Questo brutto periodo per il Bitcoin arriva in mezzo al caos generale nei mercati globali, in quanto l’aumento dei rendimenti obbligazionari suggerisce aspettative crescenti per la crescita e l’inflazione e sta costringendo i trader a rivalutare le loro posizioni in diverse classi di attività. Il Nasdaq 100, nel quale la tecnologia pesa considerevolmente, è sceso in sette delle ultime otto sessioni.

“Le attività rischiose stanno prendendo un colpo in questo momento – stiamo vedendo le azioni cadere e la criptovaluta segue”, spiegato Vijay Ayyar, manager Asia-Pacifico per la piattaforma di trading Luno a Singapore, secondo i commenti riportati da Bloomberg. “Il dollaro si sta rafforzando, suggerendo un calo del Bitcoin e delle criptovalute”, ha aggiunto.

La debolezza del Bitcoin di fronte alle fluttuazioni del mercato solleva domande sulla sua efficacia come riserva di valore e copertura dell’inflazione, un argomento chiave tra i sostenitori del suo sorprendente aumento di cinque volte nell’ultimo anno. I critici hanno sostenuto che il boom degli asset digitali è una bolla speculativa ed è destinato a ripetersi nel 2017.

Le cattive notizie per il Bitcoin

Le forti vendite del Grayscale Bitcoin Trust, il più grande fondo del mondo nel suo genere, così come la scadenza delle opzioni bitcoin stanno anche contribuendo alla volatilità, ha detto Ayyar.

Ci sono stati anche una serie di sviluppi negativi nelle ultime notizie. All’inizio di questa settimana, Janet Yellen ha nuovamente criticato il Bitcoin per il suo uso in attività illegali e la sua “inefficienza”.

MasterCard, da parte sua, ha confermato che non integrerà Bitcoin nella sua rete, dopo un post sul blog all’inizio di questo mese che potrebbe suggerire il contrario.

Infine, ieri, anche Charlie Munger, socio di Warren Buffett, ha criticato Bitcoin, mentre JP Morgan (NYSE:JPM) Bank ha pubblicato una nota che indica che Bitcoin è al di sopra del suo valore equo.

Analisi tecnica

Da un punto di vista tecnico, possiamo vedere il prossimo supporto intorno alla soglia dei 44.000 dollari. Poi, pochi supporti grafici possono essere individuati prima dei 40.000 dollari. Al rialzo, la prima resistenza è a 45.000 dollari, ma un ritorno sopra i 50.000 dollari sembra necessario per invertire l’attuale profilo correttivo BTC/USD.

admin

Di admin

Lascia un commento