Investing.com – Mastercard Inc (NYSE:MA) aveva agitato il mondo delle criptovalute all’inizio di questo mese annunciando la sua intenzione di iniziare ad accettare le cripto all’interno della sua rete.

Il Bitcoin, in particolare, aveva beneficiato di questa mossa, ma  i trader erano stati un po’ troppo veloci a reagire, dimenticando di controllare i dettagli del post del blog che annunciava questa decisione.

All’epoca sembrava che Mastercard stesse parlando più di stablecoin come Tether che di vera criptomoneta come Bitcoin o Ethereum.

Questo è stato confermato da Ann Cairns, vicepresidente esecutivo di Mastercard, che ha annunciato nel corso della conferenza Future of Money che Bitcoin non sarà integrato nella sua rete.

“Bitcoin non si comporta come uno strumento di pagamento”, ha detto: “è troppo volatile e le transazioni richiedono troppo tempo”.

“Quindi, se io e te andassimo a prendere un caffè, e io decidessi di pagare con Bitcoin, il nostro caffè potrebbe costarmi, non so, il 40 per cento in più nel momento in cui viene servito – e ci vogliono 10 minuti per regolare la transazione”, ha spiegato.

Cairns ha aggiunto che è più utile pensare al Bitcoin come l’oro, o come una classe di attività, piuttosto che come uno strumento di pagamento.

Mastercard vuole introdurre “stablecoins” sulle sue reti, e sta lavorando con le banche centrali sui loro progetti di valuta digitale, ha confermato Cairns.

admin

Di admin

Lascia un commento