In una tavola rotonda sulle criptovalute ospitata dalla BIS, la Banca dei Regolamenti Internazionali, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato ieri che le criptovalute, compreso il Bitcoin, rimangono un negozio di valore instabile e che la banca centrale non ha fretta di introdurre la propria versione.

Il Bitcoin è “molto volatile, quindi è un’utile riserva di valore e non è sostenuto da nulla”, ha detto Powell. “È più un bene speculativo che è essenzialmente un sostituto dell’oro piuttosto che del dollaro”, ha aggiunto il Presidente della Federal Reserve.

Negli ultimi anni, la Fed ha lavorato sul proprio sistema di pagamento che facilita il trasferimento più veloce di denaro, con il prodotto finale che sarà probabilmente svelato nei prossimi due anni.

Allo stesso tempo, la Federal Reserve ha anche intrapreso ulteriori studi per determinare se una moneta digitale della banca centrale sarebbe necessaria o pratica.

Su quest’ultima questione, Powell ha detto che la Fed sta prendendo tempo prima di ‘buttarsi’ su qualcosa.

“Per andare avanti, avremmo bisogno del consenso del Congresso, dell’amministrazione, di ampi settori del pubblico e ancora non abbiamo iniziato”, ha detto. “Quindi potete aspettarvi che ci muoveremo con molta attenzione e in modo molto trasparente in termini di sviluppo di una valuta digitale della banca centrale”.

Powell ha anche affermato che il Congresso avrebbe probabilmente dovuto approvare un qualche tipo di legislazione prima che la Fed potesse creare la propria criptovaluta.

Ha notato, tuttavia, che la pandemia di Covid-19 ha sottolineato l’importanza di sviluppare migliori sistemi di pagamento in modo che il denaro possa arrivare rapidamente a chi ne ha bisogno.

“Ha evidenziato, in tutta una serie di aree, l’impatto disparato di così tante cose sulle comunità povere e a basso e moderato reddito”, ha concluso Powell.

admin

Di admin

Lascia un commento