I titoli bancari e auto trascinano in rialzo l’azionario europeo, con gli investitori che continuano a prediligere i settori legati all’economia sulle speranze di un solido rimbalzo dalla recessione causata dal coronavirus.

L’indice paneuropeo STOXX 600 guadagna lo 0,6%, con il settore bancario in rialzo del 2,5% su nuovi massimi di un anno.

La spagnola Banco de Sabadell (MC:SABE) balza del 5,7% in testa allo STOXX 600, mentre Hsbc, Banco Santander (MC:SAN) e Ing Groep guadagnano tra circa il 2 e il 3%.

Anche i titoli dei produttori auto e delle compagnie assicurative avanzano di oltre l’1%, mentre i settori considerati ‘bond-proxy’ come quello delle utility e dei beni per uso personale e domestico perdono terreno.

Rolls-Royce, produttore di motori aerei, è in rialzo di circa il 3% in testa al benchmark britannico FTSE 100. L’Unione europea e gli Stati Uniti hanno concordato venerdì di sospendere i dazi imposti su un miliardo di dollari di importazioni nell’ambito di una disputa lunga 16 anni sui sussidi ai produttori aerei.

Notizie positive anche sul fronte macro, con l’istituto Ifo che ha reso noto che in Germania il morale nel settore manifatturiero è migliorato per il terzo mese consecutivo a febbraio.

 

Pearson (LON:PSON), gruppo britannico che si occupa di editoria scolastica, ha recuperato le perdite iniziali ed è ora in rialzo del 3,6% dopo aver riportato un calo dei ricavi e dell’utile operativo adjusted per il 2020.

Hellofresh crolla dell’8,5% in coda allo STOXX 600 dopo che Bnp Paribas (PA:BNPP) ha declassato il titolo a “underpeform”.

London Stock Exchange cede il 5,7%, estendendo le perdite iniziate venerdì, quando ha previsto costi maggiori per l’integrazione di Refinitiv, società di dati e analisi che ha acquisito a gennaio per 27 miliardi di dollari.

admin

Di admin

Lascia un commento