Rispondi a: Settore oil e materie prime in generale

Home Forum Mercati Finanziari Settore oil e materie prime in generale Rispondi a: Settore oil e materie prime in generale

#938
JazznicolaNicola Grilli
Partecipante

Io ho acquistato diverse azioni americane sullo Xetra (però mai Exxon), il vantaggio è che puoi acquistarle a borsa americana chiusa senza necessità di acquistare prima o regolare dopo in dollari, e lo svantaggio è che lo spread è maggiore e per qualche titolo decisamente alto, ma questo dipende da azione ad azione e probabilmente per Exxon e per le altre azioni “US Stars” non è proibitivo. –> Exxon Mobil Corp. | Equity | 852549 | US30231G1022 | Börse Frankfurt (Frankfurt Stock Exchange)
Sul dividendo pago il 26%+15%, e lo ricevo in euro al cambio della data di pagamento operato dalla banca.
Se acquisto con Fineco sul NYSE prima devo cambiare gli euro in dollari, e il dividendo lo ricevo in dollari sempre con il 26%+15% di ritenuta, decido poi io se tenerlo in dollari o cambiarlo in euro.
Per le Shell non ho esperienza diretta, comunque le Shell A sono soggette alla tassazione olandese e sul dividendo paghi il 26%+15%, le Shell B sono soggette a quella inglese e paghi il 26% e basta –> Difference between A and B shares – Shell Global
Attenzione che anche le Shell olandesi sono siglate “PLC” e hanno ISIN che inizia per “GB”. –>Search | Equities | Börse Frankfurt (Frankfurt Stock Exchange)
E’ un po’ che non acquisto azioni inglesi sullo Xetra, se non ricordo male non si paga lo stamp duty dello 0.50% sugli acquisti applicato sullo LSE (cioè credo che lo stamp duty sia applicato alle transazioni effettuate in Gran bretagna e non alle azioni inglesi). Se è vero (e sottolineo il “se” come cantava Mina) in questo caso un vantaggio fiscale a comprare un’azione inglese sullo Xetra ci sarebbe.