Rispondi a: Settore oil e materie prime in generale

Home Forum Mercati Finanziari Settore oil e materie prime in generale Rispondi a: Settore oil e materie prime in generale

#957
Gabi_BellaGabriella Piccinni
Partecipante

Si prevede che la crescita della domanda globale di petrolio rallenterà a 1,2 milioni di barili al giorno (mb / g) nel 2016, da una media di 1,4 mb / g di quest’anno, secondo il Rapporto del mercato petrolifero dell’AIE per gli abbonati informato di luglio, sebbene si prevedano forti consumi in OCSE Asia.

La crescita della domanda mondiale di petrolio sembra aver raggiunto il picco nel primo trimestre a 1,8 mb / g e continuerà a rallentare per tutto il resto del 2015 e fino al 2016 man mano che il supporto temporaneo diminuisce.

La fornitura mondiale di petrolio è aumentata di 550 000 barili al giorno (550 kb / d) a giugno, a causa della maggiore produzione di produttori sia OPEC che non OPEC. A 96,6 mb / g, la produzione mondiale di petrolio è stata di ben 3,1 mb / g in più rispetto all’anno precedente, con i liquidi di petrolio greggio e di gas naturale OPEC che rappresentano il 60% del guadagno. Si prevede che la crescita dell’offerta non OPEC si arresterà nel 2016, poiché i prezzi del petrolio più bassi e i tagli alla spesa ne risentiranno.

L’offerta di petrolio greggio dell’OPEC è aumentata di 340 kb / g in giugno a 31,7 mb / g, un massimo di tre anni, guidata da una produzione record da Iraq, Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti. La produzione dell’OPEC si è attestata a 1,5 mb / g sopra l’anno precedente. Si prevede che l ‘”invito al cambio di greggio e di azioni dell’OPEC” per il 2016 salirà di 1 mb / g, a 30,3 mb / g.

Gli inventari del settore OCSE hanno raggiunto un record di 2 876 mb a maggio, con un aumento di 38 mb. Le partecipazioni di prodotto hanno portato all’accumulo e alla fine del mese hanno coperto 30,7 giorni di domanda a termine. I saldi della domanda e dell’offerta globali suggeriscono che il tasso di aumenti delle scorte globali è aumentato rapidamente a sorprendenti 3,3 mb / g durante il secondo trimestre.

Margini robusti hanno stimolato le corse della raffineria dell’OCSE più forti del previsto, portando le stime della produttività globale del secondo trimestre a 78,7 mb / g. Si prevede che i rendimenti globali delle raffinerie aumenteranno di ulteriori 0,7 mb / d nel terzo trimestre, con guadagni annuali che si spostano verso paesi non OCSE. Le nuove capacità avviate nel 2015 e nel 2016 metteranno sotto pressione i margini.

L’OMR di luglio si concentra anche sulle implicazioni della domanda della crisi del debito greco, nonché sull’analisi della capacità dell’OPEC, dei petrobras e delle aggiunte di capacità della raffineria.

Attachments:
You must be logged in to view attached files.