(Reuters) – L’imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone prosegue negli acquisti di piccoli pacchetti di azioni Generali (MI:GASI) attestandosi a circa il 5,4% del capitale del gruppo triestino e consolidando la sua posizione di secondo azionista.

Secondo quanto si legge in un internal dealing, Caltagirone ha acquistato 500.000 azioni Generali, pari a poco più dello 0,03% del capitale, a un prezzo medio unitario di 14,9094 euro.

Già nei giorni scorsi Caltagirone aveva acquistato in due momenti diversi complessivamente uno 0,03% di Generali.

Caltagirone è il secondo azionista di Generali, dietro Mediobanca (MI:MDBI) che ha il 12,97%, secondo l’ultimo aggiornamento disponibile sul sito della compagnia del 21 gennaio. Seguono Leonardo Del Vecchio con il 4,84% e la famiglia Benetton con il 3,98%.

Domani il Ceo Philippe Donnet presenterà al Cda un piano di riorganizzazione della compagnia con l’obiettivo di accelerare i processi dell’ultimo anno del piano 2021 e alla luce dell’emergenza Covid, hanno detto nei giorni scorsi alcune fonti. Il piano potrebbe comportare anche un reshuffle delle prime linee manageriali.

admin

Di admin

Lascia un commento