Tesla Inc (NASDAQ:NASDAQ:TSLA) potrebbe essere una delle prime case automobilistiche al mondo a fornire ai propri clienti un portachiavi che consenta loro di sbloccare il proprio veicolo senza estrarre il dispositivo dalla tasca, come risulta da un documento normativo depositato presso la U.S. Federal Communications Commission (FCC).

Cosa è successo: la società guidata da Elon Musk sta lavorando per includere la tecnologia a banda ultra-larga nei suoi veicoli, secondo il documento, come osservato per la prima volta da The Verge.

Secondo quanto riferito, la casa automobilistica con sede a Palo Alto ha sottoposto sei nuovi prodotti alla FCC, fra cui due portachiavi, un controller di sicurezza e una serie di “endpoint”.

Almeno tre dei prodotti presentati supportano la comunicazione a banda ultra-larga.

Perché è importante: alla FCC è stata fornita una descrizione operativa completa, nella quale viene indicata un’implementazione basata su standard della banda ultra-larga da parte di Tesla.

The Verge ha osservato che tale implementazione potrebbe consentire ai proprietari di smartphone Apple Inc (NASDAQ:NASDAQ:AAPL) e Samsung di sbloccare i propri veicoli utilizzando i rispettivi dispositivi.

Nio Inc (NYSE:NIO), che il mese scorso ha presentato la sua berlina ET7, includerà una chiave digitale a banda ultra-larga nel suo ultimo modello, secondo l’amministratore delegato William Li.

Movimento dei prezzi: martedì le azioni Tesla hanno chiuso in rialzo di quasi il 3,9% a 872,79 dollari e nell’after-market hanno poi guadagnato un altro 0,6%.

admin

Di admin

Lascia un commento